Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Per maggiori informazioni leggi le informazioni in basso alla pagina. Clicca sulla X per non visualizzare piu questa scritta...
Promo ICOM IC 7600 RICETRASMETTITORE DA BASE HF 50 Mhz

Le immagini e le descrizioni sono indicativi
Le caratteristiche tecniche possono subire variazioni in fase di costruzione della ditta fornitrice.

Aggiornamento Firmware

 

Questo nuovo modello costituisce un grande balzo in avanti dal precedente IC-756 PRO III in quanto si avvale dei circuiti e delle tecnologie impiegate nel IC-7800. La configurazione a doppia conversione, la doppia unità DSP nonchè il filtro a 3 kHz impiegato nella prima conversione rende molto simile la ricezione a quella ottenuta con l’IC-7800/7700. Si aggiunga inoltre lo schermo di ampie dimensioni e di notevole risoluzione su cui si potranno osservare le varie informazioni e la presentazione panoramica dei segnali in banda nonchè la presa per la chiavetta USB collegabile alla tastiera apposita o ad una memoria statica esterna di grande capacità il che rende la gestione dell’apparato molto flessibile con le emissioni digitali e relativa possibilità di conservare la registrazione di tutta l’attività svolta. Possiamo riassumere affermando che il modello 7600 costituisce il sommo di quanto si possa desiderare nelle caratteristiche e prestazioni di un apparato per le HF.

  • 104 dB di dinamica con +34 dBm di ‘intercept point’ di terzo ordine su tutto lo spettro HF.
  • Circuito a doppia conversione con effettivo miglioramento delle caratteristiche IMD.
  • Due unità DSP da 32 bit con virgola mobile di cui una impiegata nel ricetrasmettitore l’altra dedicata alla presentazione panoramica.
  • Tre filtri selezionabili nella prima conversione: 3 kHz, 6 kHz, 15 kHz.
  • Schermo TFT molto ampio (15 cm) con alta risoluzione
  • Connessione USB per chiavetta e tastiera per l’emissione PSK31 e RTTY ecc.
  • Demodulatore e encoder per il PSK e la RTTY interni con il che si elimina l’impiego di un PCaddizionale (configurazione indispensabile a cui si è stati costretti sino ad ora).
Doppio DSP
Il primo impiegato per i circuiti di ricetrasmissione; il secondo per la gestione dedicata alla sola presentazione panoramica. L’IC-7600 viene gestito da due unità DSP da 32 bit con virgola mobile il che rende l’apparato molto simile ai modelli di punta IC-7800 e IC-7700. Abbinato alle nostre caratteristiche tecnologie analogiche acquisite con decennale esperienza ne migliora le prestazioni specialmente nelle elaborazioni del segnale ad alta velocità.
I tre filtri di prima conversione
L’apparato dispone di tre filtri di prima conversione posti a monte del primo stadio di media frequenza. L’operatore potrà quindi a seconda delle necessità selezionare quello più compatibile all’affollamento in gamma fra i valori di 3. 6 e 15 kHz (quest’ultimo adatto solo per la FM). Con il valore di 3 kHz è possibile selezionare con efficacia il segnale richiesto senza sovraccaricare inutilmente lo stadio che segue.
La riduzione del rumore
Risultati spettacolari sono ottenibili con il processore DSP a 32 bit con il quale si possono efficacemente separare le componenti del rumore con 16 gradazioni variabili. Ne risulta un ottimo rapporto di segnale/rumore ottenendo un segnale chiaro e pulito in tutti i modi operativi senza alcuna distorsione sul segnale richiesto.
Il Noise blanker
Il soppressore dei disturbi sopprime con efficacia tutti i segnali di origine impulsiva come quelli generati dalle candele dei motori a scoppio. La regolazione ottenibile si estende per 100 gradazioni.
Il filtro digitale di media frequenza
Con detto filtro l’operatore potrà ottimizzare le caratteristiche a seconda delle necessità presenti al momento selezionando fra ‘soft’ e ‘sharp’. Per tale applicazione sono presenti diverse memorie che registreranno le caratteristiche dell’ultimo filtro modellato in concomitanza al modo operativo impiegato. Con tale possibilità e specialmente nei contest dove il tempo a disposizione è poco, l’operatore potrà facilmente effettuare la selezione a seconda delle condizioni presenti in gamma.
Intermodulazione in banda fortemente attenuata dalla configurazione a doppia conversione
Come si può rilevare dalle curve annesse gli schemi circuitali dell’IC-7800 e del IC-7700 impiegano una configurazione a doppia conversione il che porta ad una notevole reiezione del valore immagine per il secondo mixer, con la soluzione a doppia conversione è tecnicamente più difficile raggiungere un funzionamento stabile del mixer però si riduce notevolmente la distorsione sul segnale e la relativa elaborazione a media frequenza con il risultato di ottenere un segnale di buona fedeltà all’ingresso dell’unità DSP. Di conseguenza l’IC-7600 darà in uscita un segnale più chiaro e diverso dal solito.
La gestione del loop AGC controllato dall’unità DSP
Il segnale necessario all’AGC viene prelevato dopo il filtro digitale di media frequenza. In tale modo si previene l’eventuale bloccaggio dell’AGC dovuto a dei forti segnali adiacenti. Va inteso che tanto il filtro digitale di media che il filtro notch (ovvero del picco di attenuazione) vengono pure elaborati nel ‘loop’ dell’AGC.

Doppio PBT digitale
Una volta regolati ‘alla meglio’ i filtri digitali l’operatore potrà avvalersi ancora del doppio ‘Band
Pass Tuning’. Con il PBT come noto la flessibilità del ‘IF Shift’ è grandemente mi- gliorata spostando 
l’IF Shift quindi orrimizzando la selettività del filtro digitale IF in quanto la relativa banda passante viene spostata (in frequenza). Avvalendosi del filtro digitale in IF, tramite le prestazioni del PBT si potranno sopprimere le interferenze e pure il rumore attorno al segnale richiesto.

Il filtro digitale ‘Notch’ manuale (o del picco di attenuazione)
Prodotti di battimento come quello caratteristico delle portanti potranno essere efficacemente eliminati affidandosi al filtro automatico per il notch con il che si potranno efficacemente eliminare noiosi battimenti specialmente nella ricezione della RTTY. Notare inoltre che è possibile modificare le caratteristiche del filtro - come indicato in figura - raggiungendo una soppressione ottimale - sino a 70 dB - sul segnale interferente.
Schermo TFT di ampie dimensioni
Lo schermo dell’IC-7600 si distingue per le sue ampie dimensioni, l’eccellente riproduzione nelle varie gradazioni di colore e l’alto contrasto con qualsiasi incidenza venga osservato. I requisiti di leggibilità vengono così grandemente migliorati a prescindere dall’installazione effettuata. Notare inoltre che il tempo di risposta è costante nella riproduzione dei vari colori dal che si rileva un naturale movimento dei vari ‘pippoli’ nella rappresentazione panoramica. L’illuminazione posteriore inoltre assicura un tempo di avvio ridotto, una luminosità stabilizzataed una durata d’esercizio più lunga.
Il ‘Dual Watch’
Con tale funzione si possono ricevere in contemporanea due segnali sulla stessa banda. Il ricevitore principale (Main) e quello secondario (Sub) possono venire facilmente commutati in quanto entrambi dispongono della medesima componentistica.
TCXO di alta stabilità
La stabilità intrinseca dell’IC-7600 equivale a ±0,5 ppm in quanto viene impiegato un oscillatore a cristallo ad alta stabilità e pure compensato in temperatura (da 0 a +50°C). Detta stabilità rimane costante anche nei modi più critici quali il PSK 31 o la RTTY.
La presentazione panoramica
Un DSP dedicato aiuta nella gestione della presentazione panoramica aumentandonela gamma dinamica, la portata, il tempo di risposta e la precisione della frequenza indicata.. Detta presentazione si avvale del filtro di media frequenza digitale che è incorporato nell’unità DSP. La risoluzione per la larghezza di banda ottimale viene selezionata in automatico a seconda dell’escursione dello ‘sweep’. Notare che la portata può venire indipendentemente impostata a prescindere dalla frequenza ricevuta al momento. Ne consegue che è possibile
monitorare le condizioni presenti in banda fra i limiti selezionati per lo sweep (max. 500 kHz), questo per la modalità ‘fissa’ come pure per la modalità ‘centrale’ dove a centro schermo si ha la frequenza attualmente selezionata.
Registrazione del segnale ricevuto
Tanto nella ricerca dei segnali DX che per le operazioni di contest può riuscire utile la registrazione del segnale ricevuto in una capace memoria statica. L’IC-7600 dispone di due tasti posti sul pannello frontale ‘REC’ e ‘PLAY’ con i quali si ha immediato accesso al registratore. È interessante notare che azionando il tasto ‘Play’ la registrazione comincia con 15 secondi di anticipo perciò nell’ipotesi che un nominativo non risulti immediatamente chiaro o intellegibile si potrà riascoltarlo con comodo senza farlo ripetere dal corrispondente. Sono inoltre previsti 4 canali per la trasmissione (con una capienza di 90 secondi per canale) nonché di 20 canali per la ricezione (con la capienza di 30 s per canale). In aggiunta a dette
capacità la registrazione del segnale ricevuto potrà venire salvata nella ‘chiavetta’ tramite l’apposita presa USB
L’impiego della RTTY e del PSK
Finalmente non è più previsto l’impiego del PC associato, basta inserire la tastiera nella presa USB e si è pronti alla comunicazione con questi due stupendi modi di emissione. È stato previsto l’impiego del ‘Twin Peak filter’ (filtro che ‘picca’ i due sgnali Mark e Space semprechè abbiano la deviazione di 170 Hz) nonchè un indicatore per la corretta sintonia. Vi sono 8 memorie ciascuna di 62 caratteri per egistravi i propri dati di stazione e snellire in tal modo il QSO.
Avviso acustico oltre i limiti della banda radiantistica.
Detti limiti sono programmabili non solo per la fetta di spettro adibita in modo internazionale ma anche per delle sottobande quali quelle adibite per i contest, modi operativi ecc. Cosicché nel caso si tenti di operare al di fuori della banda adibita si otterrà un segnale di avvertimento acustico e l’indicazione OFF.
Catasta operativa di tre bande
Consiste in una funzione pratica per chi cambia sovente di banda e modo operativo. Vengono registrate le frequenze e modi operativi usati in tre canali per ciascuna banda perciò non appena si richiamerà un’altra banda l’apparato si predisporrà sull’ultima frequenza e modo operativo usato su quest’ultima. Funzione molto utile nei contest.
Il compressore di dinamica
Il compressore di dinamica pure digitale aumenta l’inviluppo del segnale trasmesso aumentandotanto il livello medio del segnale trasmesso che la sua comprensione.
Strumento multifunzione
Permette all’operatore in modo facile e preciso di rendersi conto delle principale condizioni operative. In aggiunta al livello del segnale ricevuto, il livello del segnale emesso, il livello di compressione dell’ALC e l’indicazione del ROS lo strumento indica pure la corrente assorbita e la tensione alimentante il PA nonché la relativa temperatura.
Porte USB presenti sul pannello frontale e posteriore
L’apparato dispone di due porte USB posizionati davanti e sul retro. Si potrà così collegare la tastiera al pannello anteriore ed il PC o altro sul pannello posteriore. Tramite PC si potrà pilotare l’apparato avvalendosi pure del ‘data format’ CI-V.
Funzionalità previste per il grafista
L’apparato impiega 4 memorie ciascuna capace di 70 caratteri per registrarvi i dati ricorrenti riferentesi all’operatore e la relativa stazione. Per la trasmissione dei dati registrati si potrà ricorrere pure dalla tastiera (tasto Function) allacciata al connettore USB.
Equalizzatore microfonico e larghezza di banda regolabile in trasmissione
L’equalizzatore audio interno dispone delle regolazioni separate per i toni alti e bassi con la
possibilità di 121 combinazioni in modo da poter perfettamente adattare il tipo di voce dell’operatore al microfono usato. La larghezza della banda trasmessa è selezionabile fra i valori di 100, 200, 300, 500 Hz (limiti bassi) e di 2500, 2800,2900 Hz (limiti alti). Le varie combinazioni stimate quali ottimali potranno venire registrate. Con tale flessibilità per la sagomatura della forma d’onda effettuata dal DSP si otterrà una qualità per l’audio trasmesso regolato a seconda delle preferenze dell’operatore e meglio giudicate dal corrispondente.
L’amplificatore di potenza (PA)
Il PA impiega dei FET di potenza RD100HHF1 con i quali si ottiene una qualità eccellente sulsegnale trasmesso con basse caratteristiche di IMD. Il grande dissipatore con una efficace ventola contiene la temperatura anche durante lunghi periodi di emissione facilmente raggiunti con le emissioni in RTTY durante contest e simili.
Due impostazioni per il relè T/R
La commutazione T/R può essere effettuata tramite un tradizionale relè meccanico (max. 16V/0.5A) oppure tramite un FET (max. 250V/200 mA). La commutazione tramite FET si addice in abbinamento a dei lineari a valvole non di marca Icom su cui la differenza di potenziale per la loro commutazione è evidente. Con la trasmissione in CW inoltre il tempo di salita per l’inviluppo del segnale è selezionabile a 10 ms.

Accordatore automatico di antenna interno
Un veloce accordatore registra i parametri utilizzati per ciascuna banda e relativa antenna usata, cosicché ritornando alle frequenze avute in precedenza i parametri richiesti verranno richiamati senza ricorrerer ad un nuovo accordo. Condensatori ottimizzati per alta tensione.

Ed inoltre

  • Due connettori TX/RX con selettore automatico di antenna.
  • Rx antenna con connettori In/Out per un’antenna di ricezione e per l’inserzione di un attenuatore esterno.
  • Ricezione con copertura generale dai 30 kHz ai 60 MHz (a seconda delle versione dell’apparato la ricezione di alcune frequenze non sono garantite)
  • Due preamplificatori di ingresso: Preamp 1 per segnali di basso livello conmiglioramento
    sulle caratteristiche di intermodulazione. Preamp. 2 preamplificatore di alto guadagno.
  • Attenuatore di ingresso con 3 portate: 6, 12 e 18 dB.
  • TX monitor
  • VOX (Commutazione tramite voce)
  • 50 CTCSS tone encoder/decoder
  • Regolazione della potenza in uscita con tutti i modi di emissione.
  • Sagomatura della forma d’onda emessa in CW controllata dal DSP
  • Keyer elettronico con regolazione della velocità, rapporto fra punto e linea e polarità del manipolatore.
  • Regolazione sul battimento da 300 a 900 Hz.
  • Possibilità del semi break-in e del full BK (QSK).
  • Doppio jack per l’inserzione dello spinotto del tasto.
  • Strumento digitale per l’indicazione della potenza in uscita, ALC, SWR, COMP, Id e Vd.
  • Sintetizzatore fonico per l’annuncio della frequenza, modo operativo e lettura del valore S (in inglese).
  • Tramite il modo SET possibili

Scrivi una recensione

Nota bene: Non immettere codice HTML!
    Negativa           Positiva

ICOM IC 7600 RICETRASMETTITORE DA BASE HF 50 Mhz - SM Technology

  • Visite: 4346
  • Codice articolo: ICOM IC-7600
  • Disponibilità: Disponibile
  • 2.895,00€
  • 2.500,00€
  • IVA esclusa: 2.049,18€

Opzioni disponibili

Metodi di pagamento

  • Carta di Credito
  • Bonifico Bancario
  • Ricarica PostePay
  • PayPal

Tag: ICOM IC 7600 RICETRASMETTITORE DA BASE HF 50 Mhz, ICOM IC-7600, Da Base

Loading...
Loading...
Loading...
Il prodotto non è attualmente disponibile. Inserisci il tuo indirizzo e-mail qui sotto e ti avviseremo non appena il prodotto sarà nuovamente disponibile.